Anonymous: paladini della giustizia o cybercriminali? No, “Hacktivisti”!

A colpi di tastiera e mouse hanno messo fuori uso siti come quello della C.I.A., dell’F.B.I. e del governo egiziano. In Italia il sito della Polizia di Stato, del Governo e di grosse società private. In prima linea anche nel contrattacco ai siti governativi americani per il sequestro del noto sito di file hosting Megaupload. Recentemente hanno hackerato l’account Twitter ufficiale della Corea del Nord.

Continua a leggere

Annunci